«Un impulso d’energia» newsSocialiste – n°14, 7 aprile 2017

07ba561b-5ae7-4c86-8755-baf571ebdc64

Forza PS Bellinzona!

Le elezioni di domenica scorsa a Bellinzona sono motivo di soddisfazione e ottimismo per l’insieme del Partito. Entusiasmo e lavoro di squadra hanno condotto a un risultato che serve da impulso positivo in vista dei prossimi cruciali appuntamenti e per affrontare le sfide future.
Siamo la seconda forza politica della capitale del Cantone che con l’aggregazione e i suoi 44’000 abitanti è l’undicesima città più importante della Svizzera. Due municipali eletti brillantemente: Roberto Malacrida e Mario Branda, il più votato tra i candidati al Municipio e – da mercoledì – sindaco di Bellinzona. Il PLR ha deciso di non andare al ballottaggio. Una decisione nel rispetto del risultato della votazione del 2 aprile che evidenzia, soprattutto, i dubbi dei liberali nel voler attaccare il solido risultato ottenuto. Questa è la dimostrazione che il PS sa lavorare in squadra, costruire alleanze e ottenere grandi risultati!

Molto bene Riviera, nota dolente a Paradiso

Domenica 2 aprile di elezioni anche per Paradiso e Riviera, il comune nato dall’aggregazione di Cresciano, Iragna, Lodrino e Osogna. A Riviera abbiamo ottenuto il 16,9% e un seggio in Municipio. Eletto l’ottimo Igor Cima, di UNIA, e già sindaco di Iragna.
Nota dolente, invece, a Paradiso. Perso il seggio in Municipio: il PS paga il dazio della ripetizione dell’elezione causata dalle irregolarità dell’anno scorso e della diatriba tra liberali e Lega. Si colga almeno un tratto positivo: più libertà e possibilità di critica in vista della rivincita.

26fd5e13-1bd6-469b-84c6-aa26730134c6 (1)

Previdenza 2020: la consultazione generale

L’Assemblea delle delegate e dei delegati del PSS, riunitasi a Castione il 1° aprile, ha accettato la proposta, formulata dal Comitato direttivo del PSS, di una consultazione generale riguardo alla Riforma della previdenza per la vecchiaia 2020. Una riforma che l’assemblea ha deciso di sostenere con una grande maggioranza. Questo progetto è uno se non il più importante di questa legislatura. Riguarda il futuro della previdenza vecchiaia di noi tutti. Per la terza volta nella sua storia il Partito ricorre allo strumento del voto generale che permette di coinvolgere l’insieme delle iscritte e degli iscritti. L’obiettivo è volto a ottenere una solida decisione finale.
La riforma Previdenza 2020, che sarà sottoposta a votazione popolare il 24 settembre, contiene più elementi positivi e uno, purtroppo, negativo: rinforza l’AVS anche per quanto riguarda la sua salute finanziaria, permette a lavoratrici e lavoratori a tempo parziale di accedere al diritto a una rendita, dei progressi per i disoccupati e gli anziani.
L’età di pensionamento delle donne è purtroppo aumentata a 65 anni: il Gruppo socialista ha combattuto questo punto su cui, per poter avere la meglio, bisognava avere numeri ben maggiori alle Camere. Da evidenziare il fatto che si è contrastata la destra con decisione e si è impedito l’aumento a 67 anni, una pessima decisione che la destra vorrebbe attuare.
Il voto generale è previsto durante questo mese e permetterà di valutare se i punti positivi prevalgono su quelli negativi.  Ogni iscritta e iscritto riceverà il materiale di voto ed esplicativo. Ultimo termine per il voto il 29 aprile. Il 30 ci sarà lo spoglio e la comunicazione del risultato.

Manuele Bertoli Presidente del Consiglio di Stato

Manuele Bertoli è il nuovo Presidente del Consiglio di Stato, una carica che ricopre per la seconda volta, dopo averla assunta nel 2014 per l’ultimo anno della scorsa Legislatura.
Grazie alla provata esperienza governativa e all’importante carriera politica, attraverso la Presidenza oltre alla Direzione del DECS, Manuele Bertoli saprà portare al Consiglio di Stato i componenti per realizzare appieno l’obiettivo che ha espresso per il secondo anno di questa Legislatura: “dodici mesi produttivi”.
A Manuele, il partito esprime i migliori auguri di buon lavoro e per un’ottima Presidenza.

Bertoli5-2-1024x472

 

Giornata nazionale di raccolta firme per l’iniziativa sulla trasparenza

95bde3a9-62c1-4b64-8a21-fdff914b636c

La trasparenza nel finanziamento della politica è fondamentale affinché il cittadino possa valutare le decisioni politiche prese in funzione degli interessi in gioco. Celare volontariamente chi finanzia la politica e per quale importo vuol dire insistere in un’opacità che nuoce alla democrazia. È fondamentale disporre di queste informazioni per il corretto processo democratico: il partito o il politico che riceve un’importante somma di denaro continua a fare gli interessi di chi lo elegge o è più influenzato da chi lo finanzia?

Questa è una questione importante alla luce, soprattutto, di importi molto alti che difficilmente possono condurre a delle decisioni che non sono influenzate dal denaro. La trasparenza permette anche di distinguere gli interessi che implicano associazioni o organizzazioni senza scopo di lucro da legami con società, gruppi d’interesse o multinazionali per cui il profitto è l’obiettivo principale.
Chi finanzia i partiti, le campagne elettorali o per le votazioni?
L’iniziativa per più trasparenza nel finanziamento della politica chiede questo: che il cittadino disponga di tutte le informazioni al fine di forgiare al meglio la propria opinione prima di esprimerla col voto.
Domani, sabato aprile,  è la Giornata nazionale di raccolta firme per l’iniziativa sulla trasparenza: partecipa anche tu! Scarica il formulario, firma e fai firmare, fai conoscere quest’importante iniziativa.

 

L’assemblea e una buonissima giornata

35dd34d8-f24b-4e1d-b091-1651981fdc41

Assemblea delle delegate e dei delegati del PSS sabato 1° aprile a Castione. Una giornata che si è presentata col migliore degli auspici: un’ottima organizzazione, uno spirito costruttivo palpabile e il piacere di riunirsi associato all’impegno. Il bilancio? Una splendida giornata, tanto produttiva quanto piacevole.
L’assemblea ha dimostrato come il Partito Socialista sappia accogliere delle opinioni plurali al suo interno, promuovere il dibattito, affrontare più tesi e proporre delle sintesi riguardo a tematiche fondamentali per la nostra società con uno sguardo critico e un’attitudine costruttiva.

All’insegna dell’assemblea, la Riforma della previdenza per la vecchiaia 2020 e la conseguente proposta del Comitato direttivo di un voto generale al riguardo. Un Sì espresso dall’assemblea al riguardo. Sì anche per la Strategia energetica 2050, in votazione il 21 maggio; Sì per l’iniziativa contro il finanziamento dei produttori di materiale bellico così come per la risoluzione “Russia: per la pace, la libertà e i diritti umani”.
La sezione Ticino del PS ha presentato due risoluzioni, entrambe accettate:

•    Per un’applicazione effettiva della legge sulla “preferenza indigena light”

•    Per l’asse ferroviario del Gottardo (Per il completamento di AlpTransit e la salvaguardia della linea di montagna)

Al termine dei lavori, condotti con impegno e un sano pragmatismo che ha accolto dibattito e discussione senza perdere di vista gli obiettivi dell’assemblea, spazio per un piacevole aperitivo in musica. Una giornata molto apprezzata, sia per quanto riguarda l’organizzazione sia per l’ambiente, dalle delegate e dai delegati * giunti da Oltre Gottardo.

 

Previdenza vecchiaia 2020: discutiamone!

b9b3923e-ad70-4257-9308-cca69de4eb4f

Il 24 settembre il popolo svizzero sarà chiamato ad esprimersi sulla riforma della previdenza vecchiaia 2020. Certamente uno dei temi più importanti della legislatura.
Per coinvolgere tutte e tutti * gli iscritti al PSS, l’assemblea delle delegate e dei delegati* riunitasi a Castione il 1. Aprile ha deciso di indire un voto generale sulla riforma e dare preavviso favorevole.

Per conoscere i contenuti della riforma e soppesarne gli aspetti positivi e negativi organizziamo a un serata informativa che si terrà il prossimo 12 aprile alle ore 20.00 presso la Casa del popolo a Bellinzona, al quale parteciperanno la consigliera nazionale Marina Carobbio , favorevole  e il segretario generale di UNIA Ticino Enrico Borelli , contrario. Gli interventi saranno preceduti da un’introduzione da parte di Daniele Rotanzi attuario ASA.

 

Nessuna impunità per i truffatori

3e8d10ee-adbe-4369-93c4-f77fa02d11cf

Il Consiglio federale ha confermato che rifiuta l’iniziativa “Sì alla protezione della sfera privata” promossa dalla destra e che, in pratica, favorisce la frode fiscale. No del Consiglio federale anche al controprogetto del Consiglio nazionale poiché, come l’iniziativa, servirebbe unicamente a proteggere i truffatori del fisco contro i procedimenti giudiziari istruiti nei loro confronti e a strumentalizzare la piazza finanziaria elvetica per farne una piattaforma del riciclaggio di denaro sporco

 

6e280789-5492-46e2-924a-791fd9ae7b5d

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...