Una casa decorosa per tutti

C’è chi una casa non ce l’ha più, perché la guerra o la persecuzione politica gliel’ha distrutta, e allora fugge e magari arriva qui cercando almeno la pace. E son drammi. Ma c’è pure chi vive qui ma una casa decorosa non può permettersela, perché gli affitti sono inavvicinabili per qualsiasi stipendio normale. E anche questi sono problemi non da poco. Allora in alcune città si creano veri e propri ghetti periferici, mal serviti dai mezzi pubblici e dagli altri servizi, perché le posizioni migliori sono occupate da palazzi con appartamenti e attici per ricchi, vuoti perché i plutocrati trascorrono in Ticino solo pochi giorni all’anno. Intanto, per costruire a tutti i costi, si deturpa il territorio.

Non è questo che vogliamo. E per dire un bel No secco alla speculazione edilizia invitiamo tutti e tutte a firmare l’iniziativa sull’alloggio. Che chiede cose semplici e facili da implementare: la promozione, da parte della Confederazione e dei Cantoni, della costruzione di alloggi a pigione moderata e sovvenzioni energetiche ma non alle ristrutturazioni di lusso.

Il formulario

Il sito dell’iniziativa