Malacrida agli Stati: si può fare

robertomalacrida

…eppure ancora qualcosa si può fare. Le elezioni non sono ancora finite. Agli Stati c’è il ballottaggio e Roberto Malacrida è tuttora in corsa. Con un 20% più che onorevole, Malacrida ha delle chance, se noi lo sosteniamo. Del resto, basta osservare gli altri: sembrano i cloni destrorsi uno dell’altro. Il nostro candidato è l’unica alternativa reale e possibile.

Il 15 novembre votiamo e facciamo votare Roberto Malacrida al Consiglio degli Stati, senza disperdere il voto su altri candidati. Se Marina Carobbio Guscetti sarà sola al Nazionale, facciamo sì che non lo sia nella delegazione ticinese.

Il comunicato stampa