Un tetto sulla testa

iniziativaalloggio

“Una casa è una macchina per abitare”, ha scritto Le Corbusier. Una macchina che però dev’essere alla portata di tutti. Certo non una reggia. Però decorosa, questo sì. E senza che per averla sia necessario svenarsi.


Purtroppo invece il mercato immobiliare ticinese è dominato dalla speculazione immobiliare. Si costruisce molto, fino a devastare il territorio, ma si costruisce per quei pochi, di solito stranieri, che hanno tanto soldi: edifici lussuosi e costosi, spesso vuoti per gran parte dell’anno. In compenso, di abitazioni normali per persone e famiglie normali residenti in Ticino ce ne sono sempre meno. Ha senso? A noi non sembra proprio.

Per questo appoggiamo l’iniziativa dell’Associazione inquilini per pigioni accessibili. L’argomentario è disponibile sul sito dell’iniziativa, dove è già possibile firmare (ma attenzione!… bisogna poi stampare e spedire gratuitamente il formulario!).

Che cosa chiediamo? Poche, semplici misure: la promozione, dalla parte della Confederazione e dei Cantoni, della costruzione di alloggi a pigione moderata e sovvenzioni energetiche ma non alle ristrutturazioni di lusso.

Firmate e fate firmare. E condividete sui social media.