Le decisioni del Comitato cantonale

20150512comitatocantonale1-720x340

Mercoledì sera si è svolta a Bellinzona, presso la Casa del Popolo, un’attesa riunione del Comitato cantonale. Le questioni in sospeso erano molte e urgenti, ma sono state smaltite tutte.

Anzitutto il Comitato cantonale ha un nuovo presidente: Evaristo Roncelli. Il giovane economista ha dato la propria disponibilità ed è stato scelto per acclamazione dal Comitato dopo l’abbandono di Nadia Pittà. Ornella Buletti mantiene il proprio incarico di vicepresidente. Roncelli si è presentato con un breve discorso (http://vocisocialiste.com/2015/05/12/voglia-di-cambiare/) centrato intorno all’idea di cambiamento. Come verbalista ufficiale del Comitato è stata nominata Nathalie Tami.

Candidature alle Federali: i nomi tanto attesi… non sono stati svelati. I candidati sono tanti e molti sono gli aspetti da considerare, ha spiegato il vicepresidente Carlo Lepori. A maggioranza, il Comitato ha accettato di rinviare la presentazione al 20 maggio, in occasione di un Comitato straordinario che sarà anche un momento festoso.

Marina Carobbio Guscetti ha poi presentato la piattaforma elettorale del PSS (http://www.ps-ticino.ch/wp-content/uploads/2015/02/150512piattaformafederale.pdf) approvata a Martigny, i cui capisaldi sono salari dignitosi, alloggi accessibili, pensioni sicure e la versione con una specifica attenzione ai problemi del Ticino (http://www.ps-ticino.ch/wp-content/uploads/2015/02/150512piattaformafederale1.pdf).

A seguire ha preso la parola Gina La Mantia, che ha descritto la campagna di mobilitazione 2015 sviluppata dal PSS a livello nazionale per coinvolgere maggiormente la base e le sezioni.

Fabrizio Sirica e Giulio Bozzini hanno proposto le proprie candidature nella sostituzione dei due membri dimissionari della Direzione. Candidature che il Comitato ha approvato a grande maggioranza.

Carlo Lepori ha presentato l’Ordine del giorno del Congresso elettorale del 13 giugno, approvato all’unanimità e ora disponibile on line (http://www.ps-ticino.ch/wp-content/uploads/2015/02/20150613ordinedelgiornocongresso.pdf).

Sono poi stati presentati e discussi i quattro temi federali e i due cantonali in votazione il 14 giugno. Dopo il dibattito su alcuni temi, punto per punto, il Comitato ha approvato le indicazioni di voto del PSS su tre dei temi federali: Sì sulle borse di studio, sulle eredità milionarie, sulla radiotelevisione. Invece il PSS lasciava libertà di voto sulla diagnosi preimpianto, ma il Comitato si è espresso a maggioranza per il Sì alla nuova legge. Sui temi cantonali il Comitato si è espresso per il Sì per quanto riguarda sia gli ecoincentivi sia i salari minimi.

Da ultimo, si è discusso della Conferenza cantonale proposta per il 21 giugno e dedicata a una riflessione sul mercato del lavoro, gli Accordi bilaterali, le misure di accompagnamento. Il dibattito è stato vivace ma rispettoso e al termine il Comitato ha deciso di approvare l’organizzazione della Conferenza cantonale.