14 giugno: un’imposizione ragionevole per le successioni

 

csm_erbschaftssteuer-content-slider-home-it_230e1ceb6dFacciamo un discorso strettamente egoista. Anche se è un modo di ragionare a noi estraneo, mettiamo da parte, per una volta, i massimi princìpi e proviamo a riflettere nei termini della stretta convenienza individuale. Ovvero, per dirla con un’espressione popolare, “pro saccoccia”. E chiediamoci: che cosa ci guadagniamo?

La risposta è semplice: molto. Quasi tutti ci guadagniamo molto. L’imposizione fiscale delle eredità milionarie sarà benefica per il 98% della popolazione. Solo il 2% dei ricchi davvero straricchi sarà chiamato alla cassa. Tutti gli altri… ossia le persone semplici e normali come la stragrande maggioranza di noi… che vivono del proprio lavoro e hanno da parte solo un gruzzoletto in previsione delle difficoltà o un appartamento di medio valore da lasciare ai figli… ecco tutti noi avremo solo da guadagnare se le eredità milionarie verranno tassate per favorire una più equa ridistribuzione della ricchezza. Ne trarrà giovamento anzitutto l’AVS, così come previsto dall’iniziativa. Ma anche i salari e il lavoro e i servizi sociali.

Per questo, soprattutto considerando che l’esito del voto è ancora incerto, dobbiamo votare e far votare un bel Sì convinto. Non vogliamo mica fare un regalo ai ricchi, vero?