14 giugno: la radiotelevisione

Le ricerche sociologiche dimostrano che la televisione è l’apparecchio più diffuso in assoluto in tutte le case, indipendentemente dal ceto sociale. E il 14 giugno saremo chiamati a pronunciarci sulla nuova legge che disciplina la radiotelevisione, sulla quale il PSS invita a votare Sì.

In sostanza, si tratta di trasformare l’attuale canone in una tassa generalizzata, peraltro meno onerosa per i singoli e, soprattutto, anche per la collettività, grazie all’eliminazione dei controlli. Non solo: i fondi prelevati, globalmente in misura maggiore, andranno a sostenere i programmi nelle lingue delle minoranze, fra le quali l’italiano. Per questi motivi il Partito Socialista Svizzero raccomanda caldamente di votare Sì alla nuova legge sulla radiotelevisione.