Addio, sciur maestru

angelofrigerioCi sono figure, nella storia del nostro Partito, che fanno la sua storia e rimangono nella sua storia. Una di queste è Angelo Frigerio, il sciur maestru.

Angelo ci ha lasciati qualche giorno fa. Un uomo giusto, semplice, capace, nella sua ricca umanità, di conciliare gli opposti: il legame con la nostra terra ma anche l’apertura al confronto costruttivo e arricchente con l’esterno, la difesa delle tradizioni ma anche il coraggio della sfida della novità. Attivo per molti anni nel Partito e nelle istituzioni, come membro e presidente del Gran Consiglio, Angelo è stato un riferimento anche dopo essersi ritirato dalla politica attiva, per la sua passione per la comunicazione e per la condivisione, per la quale possedeva doti rare e preziose. Lo ricorderemo sempre. E sentiremo la sua mancanza.