Giustizia è fatta!

tribunalefederaleQualcuno ricorda l’amnistia fiscale? Cioè quel tentativo di regalare un botto di soldi agli evasori che per anni frodato il fisco? Ebbene, non si farà: il Tribunale federale ha accolto il nostro ricorso.

La aspettavamo, ma in questi giorni è stata come una sorpresa inattesa in un uovo di Pasqua. La sentenza del Tribunale federale stabilisce che la famigerata amnistia fiscale, che avrebbe regalato ai ladri il 70% del maltolto, è anticostituzionale e quindi impraticabile. Come del resto noi abbiamo sempre detto. Era lodevole l’intento di impiegare i soldi emersi con questo trucco per creare un “fondo per il lavoro”. Lodevole, ma immorale il mezzo per arrivarci. Anche perché, nel frattempo, sono emersi i capitali occulti grazie alla mini amnistia fiscale federale, che non fa sconti agli evasori: 170 milioni di maggiore introito che, quelli sì senza scrupoli morali, potranno essere usati per sostenere l’occupazione in Ticino.

Il Partito Socialista è stato l’unico fra tutti i partiti a opporsi all’amnistia fiscale. E il referendum, che abbiamo quasi vinto, lo abbiamo lanciato e sostenuto da soli. L’ennesima dimostrazione che, se si cerca un’alternativa, si può soltanto guardare dalla nostra parte.