Si vota! 4 suggerimenti per non sbagliare

woman in voting boothQuesta settimana è arrivata in tutte le case la documentazione elettorale. Perciò si può già cominciare a votare. Che cosa comporterà? E che cosa fare? Noi vi diamo 4 suggerimenti.

L’elezione per corrispondenza del Consiglio di Stato e del Gran Consiglio è una novità per il nostro Cantone. Non è chiaro quali conseguenze avrà. Possiamo solo sperare che sia l’occasione per un voto più meditato e consapevole. Perché, se così fosse, sarebbe nel nostro interesse: chiunque si fermi a riflettere e a documentarsi sui bisogni del Ticino, della sue gente, del suo territorio, può solo concludere che l’unico voto utile e costruttivo è il voto per il Partito Socialista. Un voto per premiare la coerenza con i valori progressisti di equità, di rispetto, di tolleranza, di solidarietà. Un voto che però merita 4 suggerimenti.

  1. Non disperdete il voto. Non lasciatevi influenzare dalle beghe negli altri partiti, dalle concorrenze interne altrove. Non lasciatevi coinvolgere dalle richieste di sostenere le donne o gli uomini candidati di altre liste.Gli elettori e le elettrici del PS sono sempre stati molto generosi nell’aiutare i candidati di altri partiti, ma chi ha mai aiutato i nostri? Siccome l’unica alternativa a Sinistra è il Partito Socialista, è giunto il momento di cambiare quest’abitudine.
  2. Votate la lista del Partito Socialista, perché il voto alla lista è il più importante, quello che pesa di più. Se davvero volete aiutare il Partito, al di là delle singole persone, il voto alla lista è lo strumento più efficace.
  3. Sfruttate però anche le preferenze. Certo, votando la lista si dà in blocco il voto a tutti e a tutte. Ma attenzione: il voto preferenziale va a premiare chi si è messo a disposizione del Partito e dal numero delle preferenze ottenute può valutare il proprio successo. Perciò, se apprezzate qualche persona nel PS, non negatele il vostro voto preferenziale.
  4. Convincete gli indecisi. In queste settimane ci giochiamo il tutto per tutto. Perciò ogni voto è prezioso. Quindi l’opera di convincimento capillare e il “porta a porta” sono più che mai indispensabili. L’opera di convincimento si fa ovunque: non solo in famiglia, ma anche fra gli amici, al bar, nell’associazione sportiva o culturale. Ogni occasione è buona. Se vi servono argomenti e documentazione, ce n’è ampia dovizia sul nostro sito, in particolare il dossier “50 sfumature di rosso” appena pubblicato.