All’ultimo minuto

Mancano meno di quattro settimane alle elezioni. Quella dei giorni scorsi è stata l’ultima seduta del Gran Consiglio. E il Parlamento che ha fatto?

Dopo aver cincischiato per mesi, dopo aver rinviato alle calende greche alcuni temi fondamentali per il Paese… oplà! Ha deciso di raschiare il fondo del barile e di smaltire di corsa le pendenze più importanti.

Noi i compiti li abbiamo sempre fatti, rispettando le scadenze. Ora gli altri si svegliano e tutto diventa urgente d’improvviso. Ma si può lavorare così?